Auguri di buon anno!

7 commenti
Ciao ragazze!
Perdonatemi se sono scomparsa così di punto in bianco senza salutare nessuno ma tra ultimare gli ordini e i preparativi per la partenza, non ho avuto un secondo di tempo!
Poi sono arrivata qui dai miei in Sardegna e non avendo la connessione non ho potuto più scrivere! E nemmeno seguirvi, chissà quante altre cose meravigliose avete creato! Appena torno a casa recupero tutto, promesso!

Spero che le vostre feste stiano procedendo per il meglio e che siate circondati dall'amore delle persone care, che poi è la sola cosa che conta.

Auguri di buon anno e grazie per tutto l'affetto che mi avete dimostrato seguendo il mio blog e commentando le mie creazioni!






Un bacio grande a tutte, a presto! : )

Ghirlanda in barattolo!

23 commenti
Ciao a tutte ragazze, buon inizio settimana!
Eccomi qui con un nuovo tutorial.
Chi mi segue su Instagram avrà visto la foto (forse più di una!) delle mie stelline di carta: le adoro, ne ho la casa piena ormai!!


Così ho pensato di usarle per realizzare una ghirlanda da usare come decorazione per la casa, o da appendere all'albero come festone.
Per confezionarla l'ho messa dentro un barattolo di vetro che ho decorato.


Ma andiamo con ordine!
Fare le stelline è semplicissimo, ma siccome non ho mai fatto delle foto, vi lascio il link del tutorial: questo è solo uno dei tanti, in rete ne troverete moltissimi. 
Una volta realizzate tutte le stelline dovrete unirle con del semplice filo da cucito.
Infilate l'ago in questo modo


lasciate un po' di spazio e poi, tra una e l'altra, infilate delle perline per bloccarle all'altezza che desiderate.
CONSIGLIO:
per fermare le perline non fate il nodo! ma passate il filo due volte all'interno della perlina.

In questo modo potrete regolare gli spazi fra le stelline anche a ghirlanda finita, facendo semplicemente scorrere le perline su e giù; se invece fate il nodo è un macello, fidatevi sulla parola!!
Per chiuderla io ho fatto una piccola asola con le perline in modo da avere un aggancio diciamo per poterla attaccare a un chiodino oppure anche semplicemente ad un ramo dell'albero di Natale.
A questo punto prendete un barattolo di vetro e decoratelo come più vi piace!
Io ho messo un nastrino rosso attorno al vetro e poi ho ricoperto il coperchio con della carta, sempre rossa, ma sono certa che starebbe benissimo anche della stoffa.
Poi ho ritagliato con le perforatrici delle forme di stelline e angioletti da una cialda del caffè: ebbene si, Maria mi sta attaccando la "cialdite", come la chiama lei!!! ^^


Quindi infilate la ghirlanda nel barattolo


come vedete io ho attaccato con un pezzo di scotch la piccola asola fatta di perline all'interno del coperchio così quando si apre il barattolo si capisce subito che si tratta di una ghirlanda e non vi dovete azzuffare per tirarla fuori!! (qui ancora il coperchio non avevo finito di ricoprirlo, ma quegli spazi bianchi poi sono spariti eh!! ^^)
A me sembra un'idea carina e mi piacerebbe riceverla come piccolo pensiero: è molto semplice, e veloce, a parte un po' di tempo x le stelline, e si può usare tutto materiale riciclato!
E poi queste stelline si chiamano Lucky Stars, cioè stelline portafortuna o dei desideri, quindi secondo me sono anche di buon augurio! ^^
Va bene, questo è tutto, spero che anche il mio secondo tutorial vi sia piaciuto e se fate la ghirlanda in barattolo mi raccomando fatemelo sapere che sono curiosa di vedere le varie versioni!
Baci baci a tutte!

Con questo tutorial partecipo a:


decoriciclo


Handmade Christmas

Nuovi quaderni fatti a mano!

17 commenti
Ciao ragazze come va?
Il post di oggi non è natalizio, ma le creazioni che vi faccio vedere potrebbero essere comunque un bel regalo!
Qualche tempo fa ho realizzato dei quaderni, alcuni con del semplice cartoncino e dei fogli bianchi (li potete vedere qui e qui), altri utilizzando una tecnica particolare per la copertina.
Oggi ve ne faccio vedere dei nuovi che ho sono già in vendita nel mio shop!


Come vedete, le copertine raffigurano manifesti e libretti vintage di opere liriche.
La mia famiglia è appassionata da sempre di opera, e quindi per me è stato inevitabile innamorarmi a prima vista di questa carta!
Credo però che chiunque ami i bei disegni, i colori accesi e il gusto un po' retrò ne possa restare affascinato.


Il mio preferito è quello raffigurante il libretto della "Turandot" di Puccini.



Gli occhi di ghiaccio della principessa, adornata di gioielli così ricchi e lucenti e questo gusto orientale in una luce soffusa e dorata mi attraggono come una calamita ogni volta che lo guardo!
Sarebbe stato bello anche realizzare un quadretto, se ritrovo la carta magari lo faccio!

Il secondo è "Sogno d'un valzer" di Strauss.


Devo ammettere che questo l'ho scelto pur non sapendo granché dell'opera, credo sia più che altro una raccolta di valzer appunto, con una storia cucita sopra per l'occasione; non ho trovato molte informazioni in merito. La mia scelta è stata dettata dal manifesto in stile Liberty, che trovo molto bello e dall'atmosfera onirica (azzeccata, visto il titolo!!).

 Entrambi questi libretti sono stati illustrati dal pittore e illustratore italiano Leopoldo Metlicovitz.

La terza illustrazione l'ho scelta perché mi piace molto lo sfondo bianco e i pochi tocchi di arancione/salmone, sembra quasi che sia stato applicato un filtro tipo Instagram!!!
E poi la scritta imponente, com'è imponente l'opera di Verdi, bellissima!


Non ho avuto modo di fare foto dell'interno, comunque vi posso dire che ho realizzato tutto a mano, il taglio dei fogli e la rilegatura con cucitura in filo di cotone.
Le dimensioni sono 13.5 x 10 cm e in tutto ci sono 36 facciate completamente bianche, quindi sono quaderni adatti anche agli amanti del disegno!

Che ne dite? Vi piacciono?

Cercherò di scrivere presto un altro post, questa volta a carattere natalizio!
Baci a tutte ♥♥♥

Tutorial: Ghirlanda di Natale in carta riciclata

29 commenti
Ciao ragazze!
Finalmente eccomi qui con un progetto natalizio!!
E non un progetto qualunque...un tutorial!!!!!!!
Incredibile ma vero, anch'io sono riuscita a creare qualcosa e contemporaneamente a fare le foto, brutte ma le ho fatte!!! ^^
No a parte gli scherzi, spero si capisca tutto e che vi possa piacere!
Ho realizzato una ghirlanda da appendere alla porta di casa, utilizzando carta riciclata e alcuni elementi decorativi.

Occorrente:
  • Pagine di vecchi libri o fumetti
  • Cartone
  • Colla vinilica
  • Cordoncini colorati
  • Perle colorate


Procedimento:

1. Staccare le pagine che si vogliono utilizzare rompendo la rilegatura, per cercare di lasciare il bordo dei fogli il più possibile integro (eventualmente rifilarlo con le forbici)




2. Posizionare il foglio con uno degli angoli che punta verso di noi, tenendo fermo l'angolo alla nostra sinistra                                                                                                                                    



3. Mantenendo fermo l'angolo a sinistra arrotolare con l'altra mano il foglio per dargli la forma di un cono. (Qui, per farvi vedere il punto da tenere fermo, ho posizionato un rotolo di washi tape al posto del mio dito: la mano mi serviva per fare la foto!!!)




4. Tenendo fermo il foglio che ormai è quasi un cono, mettere un pochino di colla nell'angolo di sinistra: cercate di fare delle strisce sottili ma un po' lunghe, (le ho segnate con le frecce rosse) perché il foglio scappa e non è facilissimo incollare per bene!




5. Ritagliate un cerchio di cartone e segnate al suo interno un altro cerchio più piccolo. (Le righe verticali che vedete non c'entrano nulla col progetto, il cartone era una scatola di merendine ed era già così!!!)




6. A questo punto iniziamo ad incollare i coni, posizionandoli sulla circonferenza che abbiamo segnato a matita al centro del cartone.
Ne mettiamo per cominciare quattro, in questo modo: in un orologio immaginario alle h 12, alle h 3, alle h 6 e alle h 9.




7. Incollare gli altri coni posizionandoli sulla destra di quelli attaccati per primi, continuando con questo procedimento via via per tutti i coni. E' molto importante seguire quest'ordine, perché ci permette di avere un disegno pulito e armonioso senza coni sovrapposti.




8. Copriamo quindi il cartone con questo primo strato e poi passiamo ad incollare gli altri coni posizionandoli al centro del cartone, così da formare due strati di coni ma sfalsati. 




9. Una volta terminato anche questo secondo strato possiamo sbizzarrirci nelle decorazioni!
Io ho fatto passare un nastro rosso sotto la seconda fila dei coni, fermandolo con un punto di cucitrice.
Il centro poi l'ho decorato con un cordoncino rosso e con delle perle di legno che ho colorato di verde e rosso e ho legato tra loro con un cordoncino dorato. Il tutto è stato incollato con la colla a caldo.
Questo è il risultato finale!



Per la decorazione centrale io ho usato ciò che avevo in casa, però sono molto belle anche le palline dell'albero di Natale, che sono più luccicanti, o anche ritagli di gomma crepla a tema natalizio, magari attaccati con colla a caldo glitter, per dare qual tocco in più! 


Infine non dimenticate il passante per appendere la ghirlanda!
Io ho usato del filo di nylon trasparente posizionato nel retro del cartone, attaccato semplicemente con un pezzetto di scotch!


Per quanto riguarda le misure: il cartone è 19 cm di diametro, i coni sono in tutto una quarantina e la ghirlanda finita misura 45 cm di diametro. Ovviamente se volete qualcosa di meno appariscente, usate fogli più piccoli e rimpicciolite la misura del cartone! Se poi riuscite a trovare qualche vecchio libro, con delle belle pagine, vi posso assicurare che l'effetto sarà molto elegante e potrebbe diventare anche un bel pensiero da regalare per Natale.

Allora che ne dite, può passare come primo tutorial?? E la ghirlanda finita vi piace?
Io naturalmente non ho inventato nulla e probabilmente sapevate già più o meno come confezionare decorazioni di questo tipo. E ci sono anche tanti tutorial in rete, ma siccome tutti quelli che ho visto in passato erano in inglese (o spagnolo), l'ho voluto riproporre qui rifatto da me!

Con questo tutorial partecipo alle bellissime iniziative:


Handmade Christmas




decoriciclo

Baci a tutte ♥♥♥

AROUND THE WORLD BLOG HOP - Quattro domande sulla creatività!

22 commenti
Buongiorno ragazze, come state?
Io molto meglio, la mia allergia sembra essersi calmata e speriamo continui così!
Grazie a tutte per esservi preoccupate per me e anche per i vostri consigli <3
Veniamo al post, oggi partecipo all'iniziativa "Around the world blog hop".
Per chi non la conoscesse si tratta di post particolare, mandato da un blog all'altro, in cui si spiegano alcune cose della propria creatività.
Io sono stata nominata da Daniela del blog Mariposa handmade (che ringrazio) ed eccomi qui a rispondere alle domande.

1. A cosa stai lavorando?
Come sempre ho in ballo un sacco di progetti per quel che riguarda i gioielli!
In particolare sto sperimentando il metodo della carta filata e nuovi modi di intrecciare cordini per fare bracciali e collane con le mie amate perle di carta!
In realtà però in questi giorni ho anche iniziato a lavorare ad alcune decorazioni natalizie, anche se devo dire che le cose a tema non fanno molto per me.

Bracciale di carta filata
Portachiavi Chiocciola
Fiocco di neve
2. In che modo il mio lavoro si differenzia da quello degli altri nel suo genere?
Il quilling non è ancora conosciutissimo in Italia, anche se sta prendendo piede velocemente e le persone che si occupano di gioielli di carta lo fanno in modi molto diversi fra loro sia nella scelta del materiale di partenza, sia nei modi di trattarlo.
Forse ciò che mi differenzia in questo campo è la varietà delle cose che realizzo, perchè spazio dalle decorazioni, a segnalibri e quaderni, a quadretti decorativi fino ai gioielli naturalmente! E anche qui non mi limito strettamente al quilling (intesa proprio come filigrana di carta), ma creo anche moltissimi tipi di perle diverse tra loro per forme e finiture.

Anelli by Miss Quilling
Bracciali by Miss Quilling


Orecchini by Miss Quilling

























3. Perché faccio quello che faccio?
Perché mi rende felice! Ho iniziato con il quilling in un periodo particolare, in cui mi serviva qualcosa che mi tenesse la mente impegnata.
Mi è piaciuto e ho continuato! Mi ha aperto gli occhi su cosa significa essere creativi e sulle infinite possibilità di imparare le cose più disparate.

4. Come funziona il mio processo creativo?
Non è molto semplice spiegarlo, anche perché non ho un metodo vero e proprio.
Direi che il tutto parte dalle sensazioni che mi da un certo tipo di carta, quando ce n'è qualcuna che mi piace particolarmente visualizzo quasi subito che cosa potrei realizzare.
A volte invece parto dall'idea precisa di un gioiello, ho già in mente la forma o il tipo di materiale da abbinare alla carta e procedo così, dando vita a ciò che ho in testa, anche se spesso lungo il percorso cambio idea e realizzo qualcosa di diverso dal progetto iniziale.
Questo risulta essere solo a volte un vantaggio, perché è vero che vengono fuori cose originali e inaspettate, ma, lasciando spazio alla fantasia, mi è capitato di realizzare pezzi non facilmente riproducibili, proprio per non aver seguito un metodo ben preciso. Ultimamente cerco di evitare questo inconveniente segnando tutti i passaggi che faccio, nel momento in cui vedo che la mia creazione sta prendendo una direzione inaspettata!

Ecco qui, ora è il momento di chiamare in causa altre tre creative!
In verità se sarei curiosa di leggere queste risposte da parte di tante di voi, ma i nomi da fare sono solo tre e la mia scelta ricade su:


Ragazze spero che abbiate tempo e voglia di rispondere a queste domande anche se so che tutte voi siete molto impegnate in vari progetti natalizi!
A presto, un bacio a tutte ♥♥♥

Orecchini di carta con perla

15 commenti
Ciao a tutte ragazze, in questi giorni l'allergia non mi dà assolutamente tregua, nonostante io sia imbottita di spray e antistaminici! :(
È un continuo di starnuti e strofinarsi gli occhi, non ce la faccio più!
Quindi non ho molta voglia di creare anzi più che altro non ci riesco proprio.
Comunque ho ancora qualche progetto realizzato giorni fa da farvi vedere.
Gli orecchini del post di oggi sono abbastanza semplici, costituiti da strisce di carta arrotolate attorno ad una perla acrilica lucida.

I primi sono realizzati nei toni del blu e la perla ha anche delle piccolissime screziature dorate anche se dalla foto non si vede benissimo.



Il secondo paio l'ho realizzato nei toni del celeste 



e il terzo nei toni del verde, anche qui non so se si percepisce l'effettivo colore della perla, ma fidatevi, è verde militare!

La carta è stata trattata come sempre per renderla lucida e impermeabile. 

Ed ecco altre due foto dei primi due modelli, ve li faccio vedere indossati.

















Oggi non mi dilungo, ma a scrivere e starnutire insieme non ce la posso fare!
Mi scuso già se non sarò molto presente nei vostri blog, ma per come sono conciata non credo che passerò molto tempo davanti allo schermo del pc!
Baci a tutte, tanto non sono contagiosa! ♥♥♥
Linky Party C'e' Crisi

Bracciale con cerchio di carta rosa

24 commenti
Ciao e buon Martedì a tutte!
Il post di oggi è dedicato ad un nuovo bracciale.

Bracciale Cerchio Rosa
Questo pezzo è nato in realtà da un errore! Infatti stavo preparando la base per degli orecchini (che vi farò vedere nei prossimi giorni) ma, arrivata a montare il primo, qualcosa non mi convinceva!
Mi sono ritrovata quindi con un cerchio di strisce di carta che mi dispiaceva molto buttare via e ho deciso perciò di utilizzarlo come parte centrale per un braccialetto.
Ho creato dei passanti, con altre strisce di carta rosa, in modo da poter poi inserire un cerchio di piccole dimensioni e, in questo, i fili di catena argentata.
Ho voluto usare per ogni lato più fili perché volevo un bracciale dal disegno lineare ma che fosse anche ricco.

Bracciale Cerchio Rosa
Infine ho inserito il moschettone e dall'altro lato ho messo più cerchietti per rendere ancora una volta il bracciale adattabile a varie misure.

Chiusura bracciale
Avrei potuto utilizzare anche del cordino da annodare al cerchio di carta, evitando così di creare i passanti, ma credo che con i fili di catena argentata il bracciale risulti un po' più elegante e sicuramente più adatto alla stagione.
La carta non è stata trattata in alcun modo (solo pochissima colla vinilica nel retro, per compattare il cerchio) perché mi piaceva si vedessero gli spessori e la superficie che, infatti, non ho appiattito e per questo presenta le zigrinature tipiche di più strisce unite insieme.

Il bracciale indossato
Che ne dite?  Sto pensando di realizzarlo anche in altri colori, voi cosa mi consigliate: come vi piacerebbe di più?

Prima di salutarvi volevo lasciarvi il banner di una bella iniziativa a tema natalizio promossa da Daniela di Decoriciclo e Maria di Africreativa e che mi sembra molto carina! Andate a dare uno sguardo e partecipate!

Africreativa

Un bacio grande a tutte! ♥♥♥


Linky Party C'e' Crisi

Giappone Mon Amour!

21 commenti
Ciao ragazze, come va?
In attesa della bambola Kokeshi che faccia compagnia alla mia Matrioska, oggi vi faccio vedere un bracciale che ha comunque a che fare con il Paese del Sol Levante!
Le perle di cui è composto sono naturalmente fatte di carta e per realizzarle questa volta ho usato un quotidiano giapponese che avevo comprato a Firenze qualche mese fa.
Gli ideogrammi della scrittura giapponese mi piacciono moltissimo, li ho sempre trovati armoniosi esteticamente e di grande fascino.

Di forma cilindrica e tutte della stessa misura, le perle sono unite con un cordoncino di cuoio blu che entra e esce da entrambe le estremità, facendo in modo che restino molto strette e compatte.

Bracciale di carta con caratteri giapponesi


Sono stata a lungo indecisa su come chiuderlo, alla fine ho optato per una soluzione che rendesse il bracciale adattabile a varie misure: alle estremità ho montato una catenella di metallo argentato che può essere chiusa in vari punti a seconda della dimensione del polso.

Bracciale di carta con caratteri giapponesi
Il risultato finale è un bracciale che rimane comodo e leggero al polso e credo sia un pezzo piuttosto originale, sia per le perline, ma anche per come è strutturato.

Alla prossima, baci a tutte! ♥♥♥
Linky Party C'e' Crisi

La mia Matrioska di carta

29 commenti
Buongiorno ragazze, come state?
In questi giorni ho dedicato tanto tempo alle mie creazioni perciò avrei molte cose da farvi vedere e alcune le ho già pubblicate nella mia pagina facebook.
Il post di oggi però è dedicato all'ultima cosa che ho creato in ordine cronologico: non vedo l'ora di sapere che cosa ne pensate, per questo non posso aspettare!!
Si tratta di un quadretto da appendere e il soggetto è una matrioska.

Quadretto in carta - Matrioska


Questo tipo di bambole russe mi hanno sempre affascinato, forse perché ne avevamo una originale a casa dai miei e mi piaceva molto aprirla e trovare dentro tutte le altre bambole più piccole. Anche iconograficamente le ho sempre trovate meravigliose con questi colori sgargianti e gli abiti stupendi, il trucco e i capelli che spuntavano appena sulla fronte...

Quadretto in carta - Matrioska (dettaglio)
Recentemente ne ho visto molte su Pinterest e ho creato anche una mia bacheca di bambole matrioska che si arricchisce di giorno in giorno (chi vuole può vederla qui)!
E proprio su Pinterest ho trovato uno schema per realizzarne una (credo fosse per il ricamo, ma non sono sicura): il disegno di partenza mi piaceva molto e così finalmente ho deciso di creare un quadretto con la tecnica quilling.
Tutte le persone che l'hanno vista mi hanno fatto i complimenti e devo dire la verità io ne sono davvero entusiasta perché è venuta proprio come desideravo! Mi piace molto il disegno semplice ma ricco allo stesso tempo... forse avrei potuto usare più colori ma non volevo esagerare.

Quadretto in carta - Matrioska (dettaglio)


In più questa volta ho realizzato anche la cornice in carta!

Quadretto in carta - Matrioska

Ho ricalcolato le misure del template che avevo (perché i risultati dei tentativi precedenti non mi avevano soddisfatto per niente) e questa volta è venuta perfetta! Ho deciso di sporcarla con dei timbri con colori blu e rosso in modo da darle un aspetto un po' invecchiato e togliere quel bianco candido che risultava troppo intenso.
Il risultato è un quadretto leggerissimo da appendere (le misure sono 18 x 13.5 cm) e molto carino sia in una stanza di bambina che in uno studio per dare un tocco di colore.
Da oggi in vendita sul mio Shop!

Quadretto in carta - Matrioska

Presto la matrioska troverà compagnia con un'altra bambola che amo molto e che viene dal Giappone: la Kokeshi, anche lei di carta!
A presto, un bacio a tutte! ♥♥♥
Linky Party C'e' Crisi
Copyright © MissQuilling

Blog Design by La Creative Room