Consigli per il restyling del blog

2 commenti
Ciao a tutte!
Prima di tornare a parlare dei miei gioielli vorrei scrivere ancora alcune cose sul restyling del blog.
Ho fatto un piccolo promemoria delle cose di cui ho tenuto conto quando ho deciso di rinnovare il mio spazio virtuale, perché penso che a qualcuno potrebbe tornare utile.




Alcune potrebbero sembrare cose banali, ma la verità è che se non si sa proprio da dove iniziare avere una lista da seguire può essere un buon punto di partenza.

1. Partite dal vostro blog
Avete la sensazione che non vi piaccia più, che non vi rispecchi più, ma non riuscite a capire perché, è un impressione generale. E' utile in questo caso che esaminiate i singoli elementi, chiedetevi: a che cosa non posso proprio rinunciare? E cosa odio e vorrei far sparire senza rimorso???
Ci sono poi delle cose che vi lasciano indecisi, magari hanno una loro utilità ma non vi piacciono esteticamente, o al contrario vi sembrano carine e stilose ma servono a poco?
Fate una lista anche di questi elementi che per ora saranno in stand-by, potrete chiarirvi le idee in seguito magari chiedendo consiglio a chi affiderete il lavoro.
Riflettete anche sul menu che è una parte molto importante per navigare efficacemente nel vostro blog:
-dove lo volete sistemare?
-quali e quanti elementi volete inserire?
-lo volete semplice o a tendina?

2. Prendete spunto da altri blog
A tutti capita di ammirare dei blog e spesso ci troviamo a pensare: "Ecco vorrei che anche il mio fosse così!".
Per questo trovo utile segnare gli elementi che ci colpiscono mentre navighiamo in rete: il che non significa copiare, ma prendere semplicemente uno spunto. Per esempio c'è un font o una palette di colori che ci piacciono particolarmente, magari ne potremmo scegliere di simili per il nostro blog.
Ci sono tante cose da cui possiamo trarre ispirazione e via via modificarle secondo le nostre esigenze e preferenze, fate una lista anche per questo!

3. Preventivi
Vi consiglio di essere molto chiare nelle richieste e di pretendere risposte altrettanto chiare.
Dovete sapere esattamente cosa è compreso nel lavoro: se riguarda solo la parte grafica ma non quella tecnica (in questo caso dovrete pensare voi all'installazione), se è compreso un servizio di assistenza, insomma tutta una serie di informazioni grazie a cui non avrete sorprese alla fine.
E non fatevi scoraggiare dai prezzi alti! Devo essere sincera, durante la mia ricerca mi sono imbattuta in richieste davvero esagerate! Per questo vi dico non fermatevi alle prime proposte se per voi sono eccessive, non c'è bisogno di chiedere un mutuo per rinnovare il blog!!!
Per quanto riguarda lo stile da seguire, naturalmente è una questione di gusto personale, ho notato però che anche nel web inseguire le mode porta ad essere un po' tutti uguali.
Cercate di mantenere la vostra personalità, secondo me omologarsi a tutti i costi alla lunga non paga.

4. Lavorare insieme
L'ultimo punto del mio promemoria riguarda la collaborazione con il/la web designer.
Come ho scritto nel post precedente, io sono stata molto fortunata, perché con Simona ci siamo capite al volo! Però consiglio comunque, perché il rapporto tra voi sia efficace, di esternare tutti i vostri dubbi ed essere sempre sincere, se c'è qualcosa che non vi piace, se non avete chiaro qualche particolare, non esitate ad aprirvi: gli altri non vi leggono nel pensiero, dovete dire cosa volete.
E non dovete accontentarvi, perché state pagando per questo lavoro, quindi dovete essere soddisfatte al 100%! Questo naturalmente non significa mandare al manicomio chi sta lavorando per voi con richieste assillanti e continui cambi di idee, ma questo sta al buon senso di ognuno, non c'è bisogno che lo dica io!! ^^

Bene, spero che questo post non ti abbia annoiato, ma anzi vi possa tornare utile e se volete potete salvare la foto con il promemoria per averlo sottomano quando ne avrete bisogno.
Dal prossimo post solo carta e gioielli, promesso!!

Baci baci ❤❤❤

2 commenti:

  1. Grazie per questi consigli Raffaella!
    E ... buon lavoro!
    Un abbraccio
    Maria

    RispondiElimina
  2. Sono d'accordo con ciò che hai scritto Raffaella! Anzi aggiungerei che il rapporto non deve finire con la fine del lavoro, perchè potrebbero esserci sempre delle cose da aggiustare dopo aver finito, soprattutto perchè non ci si accorge a caldo di alcuni errori... E allora mai farsi degli scrupoli se si vede qualche difetto, chiedete sempre di sistemarlo, anche se il rapporto lavorativo sembra essersi concluso.
    Ovviamente questo non significa pretendere continuamente di essere a disposizione in eterno, ma infondo questo lo si capisce subito... Venirsi incontro per essere soddisfatte entrambe, invece, questo sì!!!
    Un bacione ;)

    RispondiElimina

Grazie per essere passata di qui!
Lasciami un commento, la tua opinione è importante ^^

Copyright © MissQuilling

Blog Design by La Creative Room